Make your own free website on Tripod.com

 

LA CONFESSIONE DI FEDE BATTISTA DEL 1689

 

21. Della libertà del cristiano e della libertà di coscienza

1. La libertà che Cristo ha acquistato per chi crede nell'Evangelo consiste nella liberazione dalla colpa del peccato1, dall'ira e dalla condanna di Dio, dal rigore e dalla maledizione della legge, dal presente secolo malvagio2, dal potere di Satana3, dal dominio del peccato4, dai mali causati dalle afflizioni5, dalla paura e dal dardo della morte, dalla vittoria sulla tomba6, e sulla dannazione eterna7. Questa libertà si esprime anche nel libero accesso a Dio e nella capacità di obbedire a Dio, non per una paura servile8, ma con un amore docile ed una mente volonterosa9.

Tutte queste libertà sono state sostanzialmente sperimentate dai veri credenti che vivevano sotto la legge10, ma sotto il nuovo patto la libertà dei cristiani è stata estesa ulteriormente poiché essi sono stati liberati dal giogo della legge cerimoniale alla quale fu soggetta la chiesa ebraica. Inoltre, i cristiani hanno una maggiore libertà di accesso al trono della grazia ed un'esperienza più ampia dell'azione dello Spirito di Dio rispetto a quello dei credenti vissuti sotto la legge11.

1 Gal 3,13

2 Gal 1,4

3 At 26,18

4 Rm 8,3

5 Rm 8,28

6 1 Cor 15,54-57

7 2 Tess 1,10

8 Rm 8,15

9 Lc 1,73-75; 1 Gv 4,18

10 Gal 3,9-14

11 Gv 7,38-39; Eb 10,19-21


2. Dio solo è il Signore della coscienza12 e l'ha liberata da tutte le dottrine ed i comandamenti umani in qualche modo contrari o estranei alla sua Parola13. Perciò credere a tali dottrine o obbedire a tali comandamenti per motivi di coscienza significa tradire la vera libertà di coscienza14. Esigere una fede implicita ed una obbedienza assoluta e cieca vuol dire annientare la libertà di coscienza ed anche la ragione15.

12 Giac 4,12; Rm 14,4

13 At 4,19; 5,29; 1 Cor 7,23; Mt 15,9

14 Col 2,20-23

15 1 Cor 3,5; 2 Cor 1,24


3. Quelli che con la scusa della libertà del cristiano praticano qualche peccato, o serbano in cuore qualche concupiscenza, pervertono lo scopo principale della grazia dell'Evangelo giungendo alla propria distruzione16. Inoltre essi distruggono il fine della libertà del cristiano: servire il Signore senza paura, in santità e giustizia nel suo cospetto, tutti i giorni della sua vita, essendo stato liberato dalla mano dei propri nemici17.

16 Rm 6,1-2

17 Gal 5,13; 1 Pt 2,18-21

 

trr1hr.gif (216 bytes)

Questo website è progettato per "strutture".  se non siete nella versione delle strutture,
prego si scatta QUI per il Home Page di versione delle strutture

DOMESTICO PAGINA DI TRR - NESSUN STRUTTURE | INDICE - NESSUN STRUTTURE

PARTE SUPERIORE DELLA PAGINA